041615443 [email protected]

5 Consigli per chi cerca un figlio ma non vuole accedere alle tecniche di Fecondazione Assistita

da | Mar 29, 2020

Noi, pur essendo un Centro di Procreazione Assistita, capiamo bene come una coppia vorrebbe riuscire da sola ad avere un bambino. Ci sono moltissime motivazioni per questa scelta, per esempio l’orgoglio, la paura delle terapie ormonali, oppure la mancanza di fiducia nella medicina ufficiale, o anche per scelte etiche, come ritenere che un figlio “o viene da solo, oppure era destino che fosse così, perché non vogliamo accanirci troppo”.

Questo, però, non vuol dire che non si debba seguire un atteggiamento cosciente e scientifico sull’argomento, senza lasciarsi fuorviare dai molti (troppi!) fuffaroli e dalle notizie prive di alcune reale utilità per aumentare la fertilità e le possibilità di gravidanza.

Consigli per chi cerca un bambino

I nostri consigli per chi non vuole accedere alle tecniche di fecondazione assistita

1. Fare all’amore “nei giorni giusti” è importante, ma spesso causa un certo stress nella coppia per il “dovere” di avere rapporti in un momento prestabilito. La cosa migliore sarebbe avere rapporti ogni 3 giorni, senza cercare il “giorno giusto”, in modo da permettere sia una vita sessuale piacevole che un naturale “ricambio” degli spermatozoi, ma senza creare troppo stress (soprattutto nel maschio).

Se comunque volete cercare i giorni giusti, questi sono intorno al 12° giorno del ciclo (nelle donne che hanno un ciclo di 28 giorni). Se la donna ha un ciclo di 30 gg, il giorno giusto sarà intorno al 14° giorno del ciclo, se il ciclo è di 32 giorni intorno al 16° giorno e via così.

2. Se la donna ha un ciclo di più di 40-45 giorni (o meno di 20 giorni), con ogni probabilità non ovula o ovula poche volte in un anno. Nulla esclude che non possa rimanere incinta, ma la gravidanza è meno probabile, perché non ovula una volta al mese. In questo caso non attendete troppo!

3. Il liquido seminale che esce dalla vagina dopo il rapporto è un liquido che contiene principalmente spermatozoi immobili, che non sono capaci di fecondare l’ovocita. Quindi non preoccupatevi se avete l’impressione che esca molto liquido seminale dopo il rapporto e non cercate “posizioni fantasiose” per far rimanere il liquido all’interno della vagina. Queste posizioni fanno venire male alla schiena ;-) e non aumentano la fertilità.

4. Non prendete “integratori” a caso. L’inositolo è utile, ma solo in casi selezionati e particolari di ovaio policistico. Gli integratori maschili, che sono prevalentemente degli antiossidanti, forse migliorano la “qualità” del DNA degli spermatozoi, ma certo non aumentano il numero, la motilità o la morfologia degli spermatozoi. Se avete avuto dei miglioramenti, questi sono casuali e sarebbero avvenuti lo stesso. Quindi non prendete “sostanze a caso” solo per la sensazione di “almeno fare qualcosa”

5. “Non pensarci più” non è un gran metodo. Pensate ai casi di gravidanza che si vedono dopo violenza sessuale oppure in condizioni di forte disagio sociale! Sono situazioni tremende, eppure vi è la gravidanza. Lo stress probabilmente non ha alcun effetto sulla vostra capacità di fare un bambino (lo può avere sul numero dei rapporti sessuali però!).

Cosa fare davvero: prendere una decisione!

  • Vuoi lasciar fare alla natura perché hai deciso che non vuoi forzarla? Va bene, allora fate l’amore quando/quanto volete e non pensateci più perché avete preso una decisione definitiva e non si torna indietro sui propri passi.
  • Volete fare qualcosa per risolvere questo problema e riuscire finalmente ad avere una gravidanza? Allora rivolgetevi subito in un Centro di PMA. Subito perché i Centri sono organizzati per non perdere tempo. Perché l’età della donna è un problema che neppure i centri di PMA sanno risolvere. Quindi … prima ci si muove, meglio è!

In conclusione… non esistono “ricette miracolose da fare a casa” (altrimenti non esisterebbero i Centri di PMA! :-).

Esistono decisioni..

Non è compito nostro dire se una decisione è giusta o sbagliata. Dovete decidere. In una direzione o in un’altra, ma… non perdete tempo!

Volete un parere veloce?PARLA CON NOI